Ricomincia la scuola: ecco il calendario di festività e ponti

Scritto da il 21 agosto 2017

Print Friendly, PDF & Email

I calendari scolastici per il prossimo anno sono ormai definiti da alcune settimane e per chi se la sta godendo al mare ecco come programmare gli ultimi giorni di ferie di settembre in attesa della ripresa. Ma, tranquilli: oltre alla scuola vi aggiorniamo anche sulle vacanze.

Per tutte le scuole di ogni ordine e grado, le lezioni avranno inizio il giorno 14 settembre 2017 e termineranno il giorno 30 giugno 2018 per le scuole dell’infanzia, il 9 giugno 2018 per tutte le altre.

Le attività didattiche si svolgeranno in 201 giorni di lezione e saranno sospese nei giorni di festività nazionale previsti dalla normativa statale, compresa la festività del Santo patrono qualora ricada nel periodo di attività didattica.

Oltre alle sospensioni previste per le festività nazionali, sono state stabilite le seguenti sospensioni delle attività didattiche:

  • dal 2 al 4 novembre 2017, commemorazione dei defunti
  • il 9 dicembre, ponte dell’Immacolata;
  • il 12 e 13 febbraio 2018, lunedì e martedì Carnevale;
  • le vacanze natalizie si svolgono dal 23 al 31 dicembre 2017 e dal 2 al 5 gennaio 2018;
  • le vacanze pasquali si svolgono dal 29 marzo al 3 aprile 2018;
  • il 30 aprile 2018, ponte del 1°maggio;
  • 29 Settembre (solo a Casagiove): San Michele – Patrono di Casagiove.

Sono state poi confermate le celebrazioni nei giorni:

  • 27 gennaio, “giorno della memoria” in ricordo della Shoah;
  • 10 febbraio, “giorno del ricordo”, in commemorazione delle vittime dei massacri delle foibe;
  • 19 marzo, “festa della legalità” istituita dalla Regione Campania in ricordo dell’uccisione di don Peppino Diana.

Nel corso di tali giornate le istituzioni scolastiche sono invitate a programmare, nell’ambito della propria autonomia, iniziative specifiche, anche in sintonia con quanto la Regione prevede di realizzare;

“Le singole Istituzioni Scolastiche, per motivate esigenze e previo accordo con gli enti territoriali competenti ad assicurare i servizi per il diritto allo studio, possono deliberare di anticipare – per un massimo di 3 giorni – la data di inizio delle lezioni. Le giornate di lezione derivanti da tali anticipi possono essere recuperate nel corso dell’anno scolastico di riferimento”, precisa l’assessore Fortini.

© Copyright 2017 Redazione, Tutti i diritti riservati. Scritto per: Vivi Casagiove
Redazione

Info Redazione

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.