Recale Domani entusiasma i cittadini. Argenziano: “Noi siamo una vera squadra fatta di donne ed uomini liberi”

Scritto da il 19 maggio 2017

Print Friendly, PDF & Email

Debutto in grande stile per Recale Domani. Tantissimi cittadini hanno affollato il cortile di casa Argenziano per assistere alla presentazione del progetto politico condividendone i contenuti programmatici, la scelta dei candidati, la volontà di cambiamento del Comune di Recale.

Un rinnovamento già evidente dalle modalità con cui la squadra si è presentata ai cittadini, con tutti i candidati che hanno spiegato le loro motivazioni e gli obiettivi che, insieme, si propongono di raggiungere. “Una squadra vera – ha spiegato Argenziano – fatta di uomini e donne liberi ed intelligenti non suppellettili”, ha spiegato Argenziano. Un percorso in cui sono confluite espressioni diverse tra loro, in cui ognuno ha dato il proprio apporto al programma, in cui il gruppo conta più del singolo in nome di un obiettivo comune: la rinascita di Recale.

Sintesi di questo progetto è proprio Argenziano, scelto dagli altri componenti come garante di unità ed attuabilità degli intenti. “Sono un uomo del fare – ha esordito Argenziano – Noi vogliamo parlare solo del programma ma permettetemi di dire qualcosa sugli ultimi giorni. Il sindaco Vestini ha annunciato un concorso per i vigili urbani ma non ha messo nel bilancio che è stato approvato nemmeno un euro per fare il bando. Bilancio approvato con l’apporto di un commissario esterno che, tra l’altro, paghiamo noi. Per questo ho lasciato quella maggioranza scellerata quattro anni fa e non me ne pento: continuano a prendere in giro i cittadini”.

Poi Argenziano ha passato in rassegna il programma, “articolato ma fattibile”. Progetti semplici e soluzioni concrete: vivibilità, sicurezza, politiche sociali rappresentano una priorità. Ma anche progetti concreti di sviluppo territoriale. “Rifaremo la scuola Falcone di via Marconi – ha annunciato Argenziano – Andrò in Regione ogni giorno per portare fondi a Recale. Risolveremo il problema allagamenti realizzando un percorso naturale in zona Camposciello per favorire la regimentazione delle acque ed allargheremo, in accordo con i comuni vicini, lo sbocco fognario per i Regi Lagni. Sbloccheremo – ha concluso Argenziano – il progetto esecutivo per la realizzazione del Pip e porteremo lavoro in città. Noi siamo pronti a lavorare duro per Recale ed i recalesi”.


© Copyright 2017 Redazione, Tutti i diritti riservati. Scritto per: Vivi Casagiove
Redazione

Info Redazione

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.