Pd Caserta, i dissidenti tornano all’attacco di Tresca: ma quale modello Caserta, da noi solo divisioni. Subito il congresso

Scritto da il 5 dicembre 2017

Print Friendly, PDF & Email

Non ci stupisce che il segretario del Circolo Pd di Caserta ritenga inutile per il partito di terra di lavoro convocare il congresso come è già avvenuto in tutti i circoli: ossia si rifiuta di arrivare finalmente ad una gestione ordinaria e si sceglie di continuare con un commissariamento che continua a causare divisioni e guasti nella vita del Partito .
Per di più – e siamo al grottesco – si indica addirittura il Circolo di Caserta ad esempio di costruzione di percorsi e progetti condivisi. Bisogna ricordare – siamo di fronte ad un caso cronico di assenza di memoria- che è segretario del circolo senza essere stato eletto in un congresso cittadino, regola -base di un metodo democratico, e che, evidentemente si teme di praticare.
Su questa strada sciagurata si è perseverato come dimostrano i casi del tesseramento e delle convocazione degli organismi dirigenti in spregio alle norme statutarie.
Come più volte da noi denunciato, prima durante e dopo il percorso del congresso nazionale, l’esercizio della democrazia e il rispetto delle regole sono il fondamento di un partito come il nostro radicato sul territorio e dalla osservanza di tali principi ispiratori dipende la credibilità della nostra comunità politica e la diversità del Pd rispetto alle altre forze politiche del nostro paese.
Non si faccia quindi portavoce di esperienze positive inesistenti a caserta ,dove pur avendo responsabilità del governo della citta, non è riuscito a costruire una gestione unitaria del partito premessa indispensabile per sviluppare un dibattito interno ed esterno sui temi più avvertiti nella città ma anche regionali e nazionali.
Abbiamo assistito ad un puro ripiegamento sull’ azione amministrativa che si è purtroppo caratterizzata soprattutto per i continui rimpasti in giunta, a volte annunciati a volte realizzati.
E si è del tutto trascurata la inderogabile necessità di avviare nel Circolo un dibattito e conseguenti iniziative in città su tante problematiche di interesse dei cittadini e degli stessi iscritti al Pd.
Nel ribadire la necessità del superamento di una gestione fallimentare del partito a caserta e in provincia auspichiamo che l’ assemblea dei segretari che si terrà questa sera ,segni l’ inizio di un percorso che porti il Pd ad sereno e proficuo dibattito congressuale che ristabilisca, attraverso l’ esercizio della democrazia ,la ricostruzione di un Pd all’altezza dei compiti e delle aspettative di tanti militanti e cittadini.
Caserta 4-12-2017
Firmato.
Giovanna Abbate
Raffaele Ausiello
Enzo Battarra
Angela Cerrito
Antonio Ciontoli
Maria Canzano
Pietro Canzano
Mauro Desiderio
Carlo Scatozza
Marta Tammaro
Mario  Troiano
Enrico Vellante

© Copyright 2017 Redazione, Tutti i diritti riservati. Scritto per: Vivi Casagiove
Redazione

Info Redazione

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.