Casagiove. Ritorna in processione l’antica statua della Madonna di Montecupo

Scritto da il 4 maggio 2018

Print Friendly, PDF & Email

Negli anni 80 del Novecento, quando ancora la chiesa della Vergine di Montecupo si trovava nella giurisdizione parrocchiale della chiesa di San Michele Arcangelo, l’allora parroco don Pasquale D’Anna, ricordato affettuosamente dalla collettività, commissionò agli scultori napoletani Lebro, con bottega sita in via San Gregorio Armeno, una effige lignea raffigurante la Madonna di Loreto, a ricordo dell’originale fondazione della chiesetta agli inizi del XVII secolo, dedicata alla Vergine lauretana per devozione della famiglia Santorio, famiglia che diede i natali non solo al cardinale Giulio Antonio Santorio, ma pure al vescovo di Urbino Paolo Emilio Santorio. La scultura contemporanea della Madonna lauretana, riuscitissima dai Lebro per l’espressività e i colori, trae in inganno il devoto e il semplice ammiratore di essa, proprio perché gli scultori partenopei sono riusciti a plasmare una statua “ottocentesca”, pur essendo soltanto del secolo scorso. Il simulacro venne scolpito grazie soprattutto al concorso popolare, dimostrando sensibilmente il suo attaccamento alla Gran Madre di Dio. Quest’anno, a distanza di anni, verrà trasportata in processione l’antica statua della Madonna, ferma per problemi di staticità e di deturpazione. L’antica effige della Madonna di Montecupo, fu soggetta ad intervento di restauro conservativo, presso la ditta “Serpone” di Napoli, con sede in via Duomo. A nostro avviso, pur non avendo a disposizione documenti in merito, siamo portati a pensare che essa è da attribuirsi ad uno scultore in ambito locale. L’ipotesi nasce dal fatto che, la scultura si presenta con semplice fattura lignea. Certamente l’ultimo restauro ha riportato alla luce la vetustà della scultura, fatta eccezione per il Bambinello, completamente rifatto a seguito del sacrilego furto dell’originale e più antico.

Domenica 6 maggio, a partire dalle ore 17.00, con partenza dalla chiesa di San Michele Arcangelo, si snoderà la solenne processione con l’antica statua mariana, toccando le principali strade cittadine, accompagnata dai devoti Accollattori, dalla comunità in preghiera e dalle melodie della Banda musicale “Città di Casagiove”. Come vuole la tradizione, al passaggio in via Santa Croce, si terrà l’incontro con la comunità parrocchiale di Santa Croce, per poi procedere al tradizionale “Alzabandiera” indicante i giorni della festa popolare in onore di Sant’Antonio di Padova, festa che si terrà nel giugno prossimo. Al rientro, nel piazzale antistante la chiesa di Montecupo, vi sarà la celebrazione della santa messa, officiata dal giovane parroco don John. Dopo anni di “pausa”, a causa soprattutto della crisi economica che ha coinvolto numerose realtà, pian piano, grazie alla sensibilità di devoti e fedeli del rione di Coccagna, si ripristineranno le feste popolari sia della Vergine di Montecupo che della Vergine Immacolata.

 

(Fotografie di Giuseppe Paolino)

© Copyright 2018 Antonio Casertano, Tutti i diritti riservati. Scritto per: Vivi Casagiove
Antonio Casertano

Antonio Casertano, giornalista – pubblicista. Diplomato presso il Liceo Scientifico “Armando Diaz”, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche “Jean Monnet” di Caserta. Membro di diverse Associazioni Culturali, tra i suoi interessi: appassionato di storia e arte, ama profondamente infondere negli altri le sue conoscenze derivate dalle sue instancabili ricerche sulle memorie passate e le descrizioni dei tesori d’arte del territorio casertano.

Antonio Casertano

Info Antonio Casertano

Antonio Casertano, giornalista - pubblicista. Diplomato presso il Liceo Scientifico "Armando Diaz", frequenta la Facoltà di Scienze Politiche "Jean Monnet" di Caserta. Membro di diverse Associazioni Culturali, tra i suoi interessi: appassionato di storia e arte, ama profondamente infondere negli altri le sue conoscenze derivate dalle sue instancabili ricerche sulle memorie passate e le descrizioni dei tesori d'arte del territorio casertano.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.