Casagiove. Le suore degli Angeli inaugurano un monumento alla beata Maria Serafina per l’anniversario della morte

Scritto da il 20 marzo 2017

Print Friendly

Venerdì 24 marzo alle ore 18.00 la comunità delle Suore degli Angeli di Casagiove inaugurerà presso i giardini dello storico istituto scolastico “Mater Amabilis” di V. le Trieste, un monumento celebrativo di Madre Serafina, fondatrice della congregazione delle Suore degli Angeli.  L’opera scultorea che la rappresenta circondanta da tanti fanciulli è stata realizzata dal sacerdote – artista don Battista Marello ed è stata voluta dalla comunità scolastica e religiosa in occasione del 106esimo anniversario della morte della beata nata come Clotilde Micheli. Dotata di doni mistici fin dalla giovinezza, Clotilde si sentì chiamata a fondare una congregazione dedicata all’adorazione della Trinità. Dopo aver lavorato alcuni anni in Germania come infermiera, nel 1887 intraprese un pellegrinaggio che la portó in visita ai  santuari mariani e a Roma. Nella capitale entrò tra le suore Immacolatine e nel 1891 si trasferì nella zona di Caserta, dove diede inizio alla congregazione delle Suore degli Angeli. Morì nel 1911 a Faicchio (Benevento), dove era stata trasferita la casa madre dell’istituto.

Papa Benedetto XVI l’ha riconosciuta venerabile il 3 luglio 2009 e il 1º luglio 2010 ha decretato l’autenticità di un miracolo attribuito alla sua intercessione, consentendone la beatificazione.

Il rito di beatificazione, presieduto dal cardinale Angelo Amato, è stato celebrato il 28 maggio 2011 nel campo sportivo di Faicchio. Le reliquie di madre Maria Serafina del Sacro Cuore sono custodite nella chiesa di Maria santissima del Carmelo o chiesa delle Suore degli Angeli in Faicchio.

Il monumento dedicato alla beata suor Maria Serafina del Sacro Cuore, simboleggia ancor di più la presenza e l’opera educativa – assistenziale messa in atto dalle suore degli Angeli, che da ben 77 anni esercitano il loro apostolato nel territorio cittadino casagiovese. Inoltre, la costruzione di questo monumento, potrà far riflettere maggiormente sullo stile di vita della beata Maria Serafina, speso a favore dell’educazione scolastica e spirituale dei fanciulli, quella stessa missione educativa che a distanza di molti anni viene portata avanti dalle suore della Congregazione degli Angeli.

Antonio Casertano
Antonio Casertano, giornalista – pubblicista. Diplomato presso il Liceo Scientifico “Armando Diaz”, frequenta la Facoltà di Scienze Politiche “Jean Monnet” di Caserta. Membro di diverse Associazioni Culturali, tra i suoi interessi: appassionato di storia e arte, ama profondamente infondere negli altri le sue conoscenze derivate dalle sue instancabili ricerche sulle memorie passate e le descrizioni dei tesori d’arte del territorio casertano.
© Copyright 2017 Antonio Casertano, Tutti i diritti riservati. Scritto per: Vivi Casagiove
Antonio Casertano

Info Antonio Casertano

Antonio Casertano, giornalista - pubblicista. Diplomato presso il Liceo Scientifico "Armando Diaz", frequenta la Facoltà di Scienze Politiche "Jean Monnet" di Caserta. Membro di diverse Associazioni Culturali, tra i suoi interessi: appassionato di storia e arte, ama profondamente infondere negli altri le sue conoscenze derivate dalle sue instancabili ricerche sulle memorie passate e le descrizioni dei tesori d'arte del territorio casertano.
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.